Menu Principale

Consiglio Comunale

Dichiarazioni di ineleggibilità e incompatibilità ad assumere la carica di consigliere comunale

Tabella riassuntiva consiglieri in formato .ods


Normativa di riferimento:

 

Organi Istituzionali - Consiglio Comunale

Il Consiglio Comunale è l’organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo.

L’elezione e la durata del Consiglio Comunale, il numero e la posizione giuridica dei consiglieri sono regolati dalla legge.
I consiglieri entrano in carica all’atto della proclamazione e, in caso di surrogazione, non appena adottata dal Consiglio Comunale la relativa deliberazione.

Il Consiglio Comunale dura in carica sino all’elezione del nuovo, limitandosi, dopo la pubblicazione del decreto di indizione dei comizi elettorali, ad adottare gli atti urgenti ed improrogabili.
I consiglieri cessati dalla carica per effetto dello scioglimento del Consiglio comunale continuano ad esercitare gli incarichi ad essi eventualmente attribuiti fino alla nomina dei successori.
Il Consiglio Comunale ha competenza a deliberare per le materie di cui all’art.32 della legge 8 giugno 1990 n. 142, con le modifiche introdotte dall’art.15 della legge 25 marzo 1993 n.81, e successive ulteriori modificazioni.

Il Consiglio Comunale esprime il proprio indirizzo politico-amministrativo in atti, quali risoluzioni ed ordini del giorno, contenenti obiettivi, principi e criteri informatori dell’attività dell’Ente.
Al Consiglio Comunale spetta la definizione degli indirizzi generali per la nomina e la designazione dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende ed istituzioni, nonché la nomina dei rappresentanti del Consiglio presso Enti, aziende ed istituzioni, ad esso espressamente riservate dalla legge.

Il Consiglio Comunale è dotato di autonomia funzionale ed organizzativa. Il Regolamento disciplina la funzionalità, la gestione delle risorse, ai sensi dell’art.31 della legge 142/90.

Art 21 Statuto del Comune di Aprilia