Menu Principale

Amministrazione Trasparente » Accesso Civico » Accesso Civico Generalizzato

Accesso Civico Generalizzato

Accesso civico ai dati e documenti della PA (art. 5 comma 2 e art. 5 bis  DLGS 33/2013 come modificati dal DLGS 97/2016) –Accesso civico generalizzato.  
                                                                                                     
Dal 23 dicembre 2016 è garantito l’accesso civico generalizzato  ai dati e documenti in possesso del Comune di Aprilia.
 

Natura e Normativa di riferimento dell’accesso civico generalizzato

 

L’art. 5 comma 2 del DLGS 33/2013, ( cosiddetto “decreto trasparenza” )  ha definito una nuova tipologia di accesso civico generalizzato ai dati e documenti in possesso della PA non condizionato alla titolarità di situazioni giuridicamente rilevanti,  volto a favorire “forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche”( art 1 comma 1  decreto trasparenza) .  
 
In particolare il richiamato art. 5  comma 2 prevede che “chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione ai sensi del presente decreto, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti".

L’art. 5 –bis dettaglia le  esclusioni e i limiti all'accesso civico generalizzato a tutela degli interessi pubblici inerenti a:


a) la sicurezza pubblica e l'ordine pubblico; 
 
b) la sicurezza nazionale; 
 
c) la difesa e le questioni militari; 
 
d) le relazioni internazionali; 
 
e) la politica e la stabilità finanziaria ed economica dello Stato; 
 
f) la conduzione di indagini sui reati e il loro perseguimento;
 
g) il regolare svolgimento di attività ispettive;
 
nonché a tutela di  interessi privati quali :
 
a) la protezione dei dati personali, in conformità con la disciplina legislativa in materia; 
 
b) la libertà e la segretezza della corrispondenza; 
 
c) gli interessi economici e commerciali di una persona fisica o giuridica, ivi compresi la proprietà intellettuale, il diritto d'autore e i segreti commerciali.
 
L’accesso civico generalizzato va ad aggiungersi alla disciplina dell’accesso documentale (ex art. 22 e seguenti della legge 7/8/1990 n. 241) nonché a quella dell’accesso civico “semplice ( connesso agli  obblighi di pubblicazione di cui al DLGS 33/2013 ) già garantiti presso l’ente in attuazione delle normative di riferimento rispettivamente dai dirigenti e dal RPC.
 

Ufficio accesso civico generalizzato

Con disposizione del Segretario Generale, in qualità di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza prot. n. 3272 del 11 gennaio 2017, è stata assegnata all'Avv.to Massimo Sesselego in qualità di P.O. del Servizio Avvocatura Generale, Contenzioso e Consulenza, la funzione relativa alla ricezione delle richieste di accesso civico generalizzato, con valutazione, caso per caso, delle stesse e l’assegnazione all'ufficio competente dell'istruttoria e dell'eventuale rilascio della documentazione. I recapiti cui inoltrare le richieste di accesso civico generalizzato sono i seguenti:

Recapiti Ufficio: Palazzo Comunale - Piazza Roma,1 - 04011 Aprilia (LT)

PEC: protocollogenerale@pec.comunediaprilia.gov.it

 
 

Richiesta di accesso generalizzato


La richiesta di accesso civico generalizzato ai dati e documenti dovrà essere effettuata dai soggetti interessati esclusivamente attraverso il modulo FAC-SIMILE disponibile presso il Settore Affari legali o scaricabili dal presente sito istituzionale (MODELLO FAC- SIMILE).
La richiesta di accesso generalizzato deve identificare i documenti e i dati richiesti. Ciò significa:

  • che la richiesta indica i documenti o i dati richiesti, ovvero
  • che la richiesta consente all’amministrazione di identificare agevolmente i documenti o i dati richiesti.

Saranno ritenute inammissibili le richieste formulate in modo così vago da non permettere all’amministrazione di identificare i documenti o le informazioni richieste.
Qualora la richiesta risulti manifestamente irragionevole, tale cioè da comportare un carico di lavoro in grado di interferire con il buon funzionamento dell’amministrazione, la stessa sarà rifiutata con apposito provvedimento
 

 

Di seguito i documenti utili per l’attuazione del diritto di accesso civico generalizzato: