Menu Principale

Segreteria Presidenza Consiglio Comunale
Settore I - Affari Generali e Istituzionali
Stampa questa pagina Ingrandisci testo Rimpicciolisci testo

Dirigente: Dott. Rocco Giannini   Tel. 06 92018220

Presidente del Consiglio Comunale: Bruno Di Marcantonio

Segreteria della Presidenza del Consiglio Comunale

Collaboratori d'Ufficio:  Rag. Bruna Leonardi
                                     Sig.ra Mariella La Bella

P.zza Roma  n.1 , I piano
Tel.: 06 92018 243 - 263    
Fax.: 06 92 71 783

e.mail: segreteriapresidente@comunediaprilia.gov.it

Competenze

L’ufficio di Segreteria della Presidenza a supporto del Consiglio Comunale – dotato di autonomia funzionale ed organizzativa, disciplinato dai Regolamenti di Organizzazione e funzionamento del Consiglio Comunale, dei Gruppi e delle Commissioni Consiliari cura:
  • la gestione degli adempimenti amministrativi relativi alla convocazione del Consiglio Comunale ed al recapito degli inviti, completi dell’ordine del giorno, alla pubblicazione all’albo pretorio, alla trasmissione a tutti i destinatari ed alle forme di pubblicità previste dallo Statuto e dal Regolamento;
  •  l’istruttoria delle proposte di deliberazione e/o determinazioni di pertinenza del Servizio Organi Istituzionali;
  • il ricevimento delle proposte di deliberazioni trasmesse al Presidente del Consiglio Comunale, dagli Assessorati, dalle Commissioni Consiliari Permanenti e dai singoli Consiglieri, con l’eventuale documentazione di cui le stesse risultano corredate;
  • al tempestivo deposito degli atti/proposte di deliberazioni consiliari a disposizione dei Consiglieri per le adunanze del Consiglio, nella Segreteria della Presidenza secondo quanto stabilito dal Regolamento;
  • alla conservazione dei verbali delle adunanze della Conferenza dei Presidenti dei Gruppi Consiliari e delle Commissioni Consiliari Permanenti;
  • all’assistenza ai Consiglieri Comunali, per il diritto di accesso alle notizie ed informazioni utili all’espletamento del loro mandato, nello svolgimento dei loro compiti ed alla partecipazione, nell’esercizio della loro carica, alla vita politico-amministrativa del Comune.