Menu Principale

Dom 06 Mag 2012

Lutto ad Aprilia, il Sindaco f.f. Terra visita il luogo del tragico incidente sull’A13, mentre si attende il ritorno dei feretri delle vittime

Aprilia, 6 maggio 2012

Questa mattina il Sindaco f.f. Antonio Terra, insieme ad una delegazione dell’amministrazione, ha raggiunto Padova, sul cui territorio si è consumato il tragico incidente stradale che ha causato il decesso di cinque tra volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Aprilia e loro familiari. Nel primo pomeriggio il Sindaco f.f. Terra ha incontrato il Sindaco di Padova Flavio Zanonato, i vertici del comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Padova e i responsabili delle associazioni di protezione civile locali.

L’amministrazione ha voluto partecipare al dolore dell’Associazione Nazionale Carabinieri, duramente colpita da un lutto che ha sconvolto la comunità pontina e tutta la nazione. Per questo motivo, il Sindaco f.f. Antonio Terra, annunciando il lutto cittadino per il giorno dei funerali delle vittime, ha espresso il profondo cordoglio personale e dell’intera amministrazione per la grave tragedia, invitando tutti i cittadini e le organizzazioni sociali, culturali e produttive della città ad esprimere, nel modo da ciascuno ritenuto più consono, il proprio cordoglio.

Nel corso del pomeriggio, i rappresentanti della pubblica amministrazione hanno visitato le strutture ospedaliere dove sono ricoverati i numerosi feriti, e incontrato i parenti di chi è rimasto coinvolto nell’incidente, giunti anch’essi nel padovano nelle scorse ore, manifestando la vicinanza dell’intera comunità apriliana.

«Siamo grati – ha commentato il Sindaco f.f. Antonio Terra – per la straordinaria dimostrazione di solidarietà che ci sta dando la comunità padovana, che si è messa a disposizione per aiutare i familiari delle vittime e per dare loro sostegno. Voglio ringraziare in modo particolare il comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Padova e le strutture ospedaliere per il profuso impegno, le amministrazioni locali, nonché tutti i volontari che stanno prodigandosi per dare ospitalità e conforto ai familiari dei feriti e delle vittime».

Nel corso della giornata odierna, presso l’ufficio del Sindaco, i rappresentanti dell’amministrazione rimasti in sede e in costante contatto con l’Associazione Nazionale Carabinieri di Aprilia, stanno pianificando le attività da mettere in campo nell’immediato, in attesa del rientro delle salme.