Menu Principale

Gio 03 Mag 2012

Raccolta differenziata porta a porta, al via il progetto nella borgata di Campoverde

Aprilia, 3 maggio 2012

Questa sera alle 20.30 e ancora giovedì prossimo, presso il locale La Cascina di Campoverde, si terranno i primi incontri pubblici per introdurre il servizio di raccolta differenziata porta a porta nella borgata storica apriliana. Interverranno i rappresentanti della pubblica amministrazione e i funzionari della società Progetto Ambiente di Aprilia per spiegare le novità relative alla selezione e differenziazione dei rifiuti.

Presso il distaccamento di Polizia Locale di via Plinio, invece, partirà la distribuzione del materiale per la raccolta, bidoni differenziati e sacchetti per l’umido.

Il lancio del porta a porta nella borgata di Campoverde, già annunciato lo scorso febbraio dal Sindaco Domenico D’Alessio nel corso di un’assemblea pubblica, rappresenta la seconda fase del progetto pilota partito dalla zona Montarelli dove la percentuale di differenziata ha raggiunto livelli soddisfacenti. Estendere il servizio a Campoverde, caratterizzato per la presenza di case sparse, risponde all’esigenza di sperimentare questo nuovo modello di gestione dei rifiuti solidi urbani in un quartiere circoscritto ma difforme per morfologia rispetto a Montarelli, ottimizzando risorse economiche ed umane.

 

L’amministrazione continua il suo percorso per il miglioramento dell’igiene urbana e per la qualità dell’ambiente sul territorio comunale, attraverso l’investimento di risorse per potenziare il servizio di raccolta differenziata, ma anche mettendo in campo politiche per l’ambiente per sensibilizzare l’opinione pubblica nei riguardi di un rinnovato rispetto per le risorse naturali.

In questo contesto si inserisce il progetto “Differenzio Anch’io”, giunto alla seconda edizione, il calendario delle Giornate Ecologiche, e l’assemblea pubblica tenutasi nella giornata del 2 maggio presso l’aula magna dell’istituto Rosselli di Aprilia, cui hanno preso parte gli studenti delle classi terze del liceo Meucci insieme all’assessore all’Ambiente Alessandra Lombardi e alla dottoressa Susanna Regis. Il rappresentante dell’amministrazione ha illustrato i nuovi strumenti che il Comune di Aprilia dispone per una migliore gestione dei rifiuti solidi, anche ingombranti, come l’Ecocentro, l’impianto dove è possibile conferire gratuitamente i rifiuti. La dottoressa Regis, esperta del settore, ha spiegato ai ragazzi l’importanza di smaltire correttamente l’olio esausto, anche derivante da cucina, utile tra l’altro per la produzione di biodiesel. «Gli studenti – ha commentato l’assessore Lombardi – con spiegazioni teoriche e dimostrazione pratiche hanno appreso nozioni sul riuso e riciclo dei rifiuti, che possono tradursi in nuova materia prima. In particolar modo l’olio, anch’esso conferibile gratuitamente all’ecocentro, che se smaltito male rischia di inquinare pesantemente, se gestito correttamente rappresenta un’importante risorsa».